I grandi cambiamenti che hanno interessato l’agricoltura e l’intero sistema agro-alimentare regionale, e soprattutto le preoccupazioni per gli ulteriori cambiamenti che si potrebbero verificare a livello di politiche europee, di mercati, di concorrenza internazionale e di strategie di impresa, hanno spinto i soggetti proponenti questo distretto ad assumere l’iniziativa di promuovere forme di collaborazione e coordinamento tra i diversi soggetti del sistema zootecnico regionale di qualità, anche alla luce delle nuove opportunità normative introdotte dalla regione in questo campo e in vista della ormai prossima riforma della PAC.

Si ritiene che il distretto possa diventare uno strumento necessario per rafforzare la posizione competitiva dell’intero sistema produttivo territoriale, dall’agricoltura all’industria di trasformazione, passando per le imprese produttrici e venditrici di beni e servizi per l’agricoltura e per l’industria alimentare, coinvolgendo anche importanti centri di ricerca presenti sul territorio.  D’altro canto il sistema agroalimentare lombardo, con particolare riferimento alla zootecnia coinvolta nei sistemi di qualità, dovrà anche saper cogliere la grande opportunità rappresentata dall’ EXPO 2015.

Prodotti Tipici